Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Golem Analitycs

Chi viene a conoscenza dei poteri legati ai NOMI di Dio può fabbricare un golem, un gigante di argilla. Dotato di una straordinaria forza e resistenza, il golem esegue gli ordini del suo creatore, ma è incapace di pensare, parlare e provare qualsiasi tipo di emozione perché privo di un'anima.
Il rabbino Ahron di Bagdad scopre un giorno un golem, un ragazzo a cui era stata donata la vita eterna per mezzo di una PERGAMENA.
Un altro rabbino, Jehuda Löw ben Bezalel di Praga, crea golem e li risveglia scrivendo sulla loro fronte la parola VERITA’.
C'è però un inconveniente: i golem così creati diventano sempre più grandi (e l’uomo ne può perdere il controllo) fino a distruggere tutto ciò che incontrano.
Una storia antica, quella dell'uomo e del linguaggio, la sua prima, potentissima, tecnologia, che dà il là a tutte le altre.

L'ennesimo terrorismo, oggi, di isteria collettiva.
Siamo oltre sette miliardi e per fare le stesse cose di prima (ad es. la propaganda) dobbiamo usare…

Ultimi post

POLLICE IN GIU'

Siamo tutti Cyborg

Big Data e Turismo 4.0

La carta e il digitale: un tema Scomodo

Offuscamento: strategie di politica digitale

Computer quantistici e Big Data

Dati Turismo

Turismo 4.0

L’errore di Jim Messina

Disintermediazione o verità rivelata (e allora Lutero?)

Google ti controlla e ti condiziona? Proteggiti e confondilo!

Verità a posteriori (un altro senso del post-truth)

Trump, primo presidente dell'era post-letteraria

L'insignificanza, l'ego e internet

Post-truth

Lo statuto fluido delle immagini contemporanee

Che cosa sognano gli algoritmi

Populismo digitale

Dataismo

A tu per tu con Zygmunt Bauman

A memoria

La social media strategy dell'Isis in 12 punti

Essere ovunque

Senza smartphone ci sentiamo nudi. Perché?